Ambulatorio di Neuropsicologia Clinica

Descrizione:

Responsabile dr.ssa Chiara Rosci


Descrizione attività

L’Ambulatorio si occupa della valutazione, diagnosi e cura dei deficit cognitivi secondari a patologie cerebrali focali acquisite e connatali, come ad esempio esiti di ictus o traumi cranici.

 

Attività clinica:

- Visite neurologiche (prima valutazione e follow up/ monitoraggio dellaterapia),

- Valutazione neuropsicologica e psicometrica analitica (somministrazione di test neuropsicologici)

 

Attività di ricerca:

Si svolge nell’ambito della clinica neuropsicologica e di diagnostica psicometrica, con progetti riguardanti la creazione e validazione di strumenti testistici e lo studio dei processi cognitivi in soggetti sani o con lesioni cerebrali.


Principali patologie e trattamenti

Afasia, deficit cognitivi isolati (deficit attentivi e delle funzioni esecutive, amnesia, aprassia e deficit visuo percettivi o gnosici), diagnosi e valutazione della disabilità intellettiva

Ambulatorio di Neuropsicologia Clinica

Indirizzo:  Via A. di Rudini 8, Milano - Ospedale San Paolo - Blocco B, Piano 1, stanza 11 e12
Tel: 02.8184.4116 (lunedì, Martedì e giovedì 9-13; 14-16)

Mailneurologia.uva.hsp@asst-santipaolocarlo.it

 

Responsabile di Ambulatorio: Dr.ssa Chiara Emilia Rosci
Dirigenti medici:

Dr.ssa Elisabetta Groppo

Dr.ssa Francesca Bartesaghi

Dr.ssa Cecilia Rassiga (Neuropsicologa)

  • Prima visita: prenotazione al CUP/numero verde con impegnativa per “prima visita neurologica presso ambulatorio di Neuropsicologia/U.V.A.”
  • Visite neurologiche di controllo successive alla prima (esclusivamente per i pazienti già seguiti): programmate direttamente in ambulatorio
  • Test psicometrici; prenotazione al CUP dell’ospedale o direttamente in ambulatorio con impegnativa dello specialista neurologo indicante i test richiesti.

 

Prenotazione con il Servizio Sanitario Nazionale

Prenotazione in Regime di Libera Professione

Per info clicca QUI

I referti della valutazione neuropsicologica vengono consegnati e discussi con il paziente durante colloquio su appuntamento