Dipartimento Cardio Respiratorio

$viaIndirizzoStruttura.getData()

Descrizione:

 

Le insufficienze d’organo, soprattutto per quanto riguarda l’apparato cardiaco e l’apparato respiratorio, rappresentano in medicina situazioni di estrema criticità che devono essere affrontate con tempestività, spesso con ingenti investimenti di risorse umane e strumentali, frequentemente coinvolgendo competenze interdisciplinari.
L’evoluzione delle tecniche diagnostiche e terapeutiche in fase acuta ha consentito, soprattutto negli anni più recenti, di recuperare funzionalità d’organo gravemente compromesse e di restituire ai
pazienti, nel medio lungo – periodo, una qualità di vita in passato non prevedibile.
Nonostante ciò, ma anche in conseguenza di ciò, si rende necessario implementare un’organizzazione tesa a migliorare la prevenzione e la gestione interdisciplinare di pazienti affetti da insufficienze
croniche, frequentemente di più organi e ricoverati in diverse UUOO di degenza.
I percorsi di presa in cura di tali pazienti devono riguardare la fase pre – ospedaliera (attraverso la collaborazione con la medicina territoriale) e quella specialistica intraospedaliera, oltre che la fase postacuta,
di cure intermedie e riabilitative e domiciliare.
Oltre alle insufficienze d’organo, un ulteriore ambito che già attualmente coinvolge più specialisti e che si ritiene opportuno formalizzare, anche al fine di offrire ai cittadini un punto di riferimento preciso nella
rete di offerta sanitaria regionale, riguarda le patologie sonno correlate. Pneumologi, Cardiologi, Neurologi, Neurofisiologi e Riabilitatori sono alcuni degli specialisti chiamati ad offrire risposte
appropriate ed integrate ad un’utenza in costante crescita.
Oltre alle diverse competenze specialistiche di singola disciplina e ai numerosi gruppi interdisciplinari che informalmente possono continuare a crescere e a svilupparsi in modo informale, all’interno del
Dipartimento Cardio – Respiratorio vengono ad oggi formalmente individuate le seguenti Process Unit (PU) interdisciplinari:

 

 

 

Telefono:

Email:

Dipartimento Cardio Respiratorio

 

Le insufficienze d’organo, soprattutto per quanto riguarda l’apparato cardiaco e l’apparato respiratorio, rappresentano in medicina situazioni di estrema criticità che devono essere affrontate con tempestività, spesso con ingenti investimenti di risorse umane e strumentali, frequentemente coinvolgendo competenze interdisciplinari.
L’evoluzione delle tecniche diagnostiche e terapeutiche in fase acuta ha consentito, soprattutto negli anni più recenti, di recuperare funzionalità d’organo gravemente compromesse e di restituire ai
pazienti, nel medio lungo – periodo, una qualità di vita in passato non prevedibile.
Nonostante ciò, ma anche in conseguenza di ciò, si rende necessario implementare un’organizzazione tesa a migliorare la prevenzione e la gestione interdisciplinare di pazienti affetti da insufficienze
croniche, frequentemente di più organi e ricoverati in diverse UUOO di degenza.
I percorsi di presa in cura di tali pazienti devono riguardare la fase pre – ospedaliera (attraverso la collaborazione con la medicina territoriale) e quella specialistica intraospedaliera, oltre che la fase postacuta,
di cure intermedie e riabilitative e domiciliare.
Oltre alle insufficienze d’organo, un ulteriore ambito che già attualmente coinvolge più specialisti e che si ritiene opportuno formalizzare, anche al fine di offrire ai cittadini un punto di riferimento preciso nella
rete di offerta sanitaria regionale, riguarda le patologie sonno correlate. Pneumologi, Cardiologi, Neurologi, Neurofisiologi e Riabilitatori sono alcuni degli specialisti chiamati ad offrire risposte
appropriate ed integrate ad un’utenza in costante crescita.
Oltre alle diverse competenze specialistiche di singola disciplina e ai numerosi gruppi interdisciplinari che informalmente possono continuare a crescere e a svilupparsi in modo informale, all’interno del
Dipartimento Cardio – Respiratorio vengono ad oggi formalmente individuate le seguenti Process Unit (PU) interdisciplinari: